BIONDI SANTI

Tenuta Greppo
Franco Biondi Santi

villa greppo 183
53024 montalcino
siena - italy

TEL. +39 0577 848087
FAX +39 0577 849396

BIONDISANTI@BIONDISANTI.IT

XXIII Ricolmatura bottiglie di Brunello di Montalcino Biondi Santi - Tenuta Greppo Riserva
A seguito della scomparsa del Dr. Franco Biondi Santi è stato deciso di non effettuare l’operazione di Ricolmatura delle bottiglie di Brunello di Montalcino Biondi Santi Riserva programmata per il 1° Giugno 2013 e di rimandarla a Giugno 2014.
23 May 2013
Brunello di Montalcino 2006 Annata
Vorremmo informare tutti i nostri clienti che a partire dal 1 giugno 2011 inizierà la commercializzazione del Brunello di Montalcino Tenuta Greppo – Biondi Santi 2006 Annata.
12 May 2010
Premio a Franco Biondi Santi, uno dei padri del Brunello di Montalcino
Un premio alla storia, a un vino mito e a un gentiluomo d'altri tempi
07 Dec 2009
www.biondisanti.it
E' online il nuovo sito della Tenuta Greppo
03 Dec 2009
Content Management Powered by CuteNews
LA CANTINA DELLA TENUTA GREPPO
La cantina del "Greppo" non ha subito grandi mutamenti tecnologici, salvo l'introduzione di più che necessarie moderne apparecchiature.


La capacità  complessiva é di:
2.197,00 hl di botti e tini di rovere di Slavonia,
2.016,50 hl di vasche in cemento vetrificato e
990.40 hl di vasi inox:

in totale 5.203,90 ettolitri.


Inoltre la bottiglieria ha una capacità  di circa 211.000 bottiglie bordolesi.

L'uva diraspata, dopo la pigiatura, fermenta nelle grandi vasche di cemento e nei tini dai 15 ai 18 giorni, a temperatura controllata.


Durante la fermentazione tumultuosa vengono eseguiti due rimontaggi giornalieri, bagnando a mano il cappello di vinaccia.

Dopo la svinatura si facilita la degradazione malolattica, mantenendo negli ambienti una temperatura di 18°-20°C per circa 30 giorni.


Il vino nuovo passa nelle botti di rovere di Slavonia per la maturazione nel mese di aprile successivo alla vendemmia; alla fine del quarto anno avviene l'imbottigliamento nelle bottiglie bordolesi da 0,75 litri.

Il Brunello Biondi Santi viene commercializzato non prima di sei mesi dall'imbottigliamento ed esportato in tutto il mondo, dove ha acquisito sempre maggiore notorietà .


Ingresso Cantina

Botti centenarie comprate da Ferruccio Biondi Santi alla Fabbrica Fiorentina Botti alla fine dell'800

Ingresso cantina

Prima cantina

Cantina Alta
 
IL BRUNELLO
Enologicamente il Brunello di Montalcino è nato poco più di un secolo fa ad opera di Ferruccio Biondi Santi: da allora in poi la storia di quel vino coincide con quella di questa famiglia.

Brunello 1888... rubino rosato!
La zona di produzione del Brunello di Montalcino è compresa entro i confini del territorio comunale di Montalcino.
La superficie vitata iscritta è di circa 2.100 ettari a Brunello di Montalcino (oggi suddivisa in 250 produttori di cui 200 imbottigliatori) con una media annua di oltre 6.500.000 bottiglie.
In questa stessa area si produce inoltre il Rosso di Montalcino (510 ettari), vino anch'esso di grande prestigio (ottenne la DOC nel 1983) che non necessita del tradizionale invecchiamento del Brunello e ha pertanto una commercializzazione più rapida.

Bottiglie 1888 - 1891
Il vitigno di entrambi i vini è il Sangiovese grosso, allevato prevalentemente con il sistema del cordone orizzontale speronato, che consente di ottenere una bassa resa per ettaro (max 80 ql.); al "Greppo" non più di 30-50 quintali